Gli Stili

“Non esiste la birra, esistono LE birre!” ( Lorenzo Dabove in arte Kuaska)

Il Beer Judge Certification Program, meglio conosciuto come BJCP (tradotto anche in italiano QUI) è un’organizzazione no profit statunitense, il cui scopo è promuovere la cultura birraria e la formazione di giudici e degustatori con un’attenta selezione e istruzione. Ormai da anni ha reso pubblica una guida agli stili, chiamata BJCP Style Guideline, gratuitamente scaricabile dal loro sito, suddivisi secondo criteri tecnici principalmente rivolti all’assaggiatore.

Anche se non possiamo definirla “verità assoluta”, ritengo che ancora oggi sia la scelta migliore per catalogare le birre sul mercato attraverso i rispettivi stili e sottostili.

Ritengo che questa guida sia molto utile anche a tutti gli Homebrewers che vogliono produrre le loro birre rispettando le caratteristiche ed i parametri entro cui sbizzarrirsi per creare birre ad hoc, chiaramente tenendo sempre conto che chi fa birra tende a creare qualcosa di personale che vada oltre a degli schemi prefissati.

Di seguito ho cercato di riportare fedelmente tutti gli stili, dividendoli per categoria di fermentazione, classificandoli attraverso ogni famiglia.

BASSA FERMENTAZIONE:

  • BOCK
    • Traditional Bock, Doppelbock, Eisbock, Hellesbock, Maibock
  • LAGER
    • Light Lager: Dortmunder Export, Münchener Helles, American Lager
    • Amber Lager: Vienna, Märzen, Oktoberfestbier
    • Dark Lager: Dark American Lager, Münchener Dunkel, Schwarzbier
    • Lager: Golden Lager,  Kellerbier, Malt Liquor, Premium Lager, Rauchbier, Steinbier, Strong Lager
  • PILSNER
    • American Pilsner,  Bohemian Pilsner, German Pilsner 

ALTA FERMENTAZIONE:

  • AMERICAN ALE
    • American Pale Ale, American Amber Ale, American Brown Ale
  • BELGIAN ALE
    • Belgian and French Ale: Belgian Pale Ale, Bière de Garde, Saison, Witbier
    • Belgian Strong Ale: Belgian Blond Ale, Dubbel, Tripel, Belgian Gold Strong Ale, Belgian Dark Strong Ale
  • ENGLISH PALE ALE
    • English Brown Ale: Mild, Southern English Brown, Northern English Brown
    • English Pale Ale: Bitter (Standard/Ordinary/Special/Best/Premium/Extra Special/Strong Bitter)
  • GERMAN WHEAT AND RYE BEER
    • Weizen/Weissbier, Dunkelweizen, Weizenbock, Roggenbier
  • INDIA PALE ALE
    • English IPA, American IPA, Imperial IPA
  • PORTER
    • Brown Porter, Robust Porter, Baltic Porter
  • SCOTTISH AND IRISH ALE
    • Scottish Light 60/-, Scottish Heavy 70/-, Scottish Export 80/-, Irish Red Ale, Strong Scotch Ale
  • STOUT
    • Dry Stout, Sweet Stout, Oatmeal Stout, Foreign Extra Stout, American Stout, Russian Imperial Stout
  • STRONG ALE
    • Old Ale, Barleywine (English, American)
  • ALE IBRIDE
    • Light: Cream Ale, Blond Ale, Kölsh, American Wheat or Rye Beer
    • Amber: Northern German Altbier, California Common, Düsseldorf Altbier

FERMENTAZIONE SPONTANEA:

  • LAMBIC
    • Lambic, Gueuze, Kriek, Framboise, Altri Lambic alla frutta, Faro

FERMENTAZIONE MISTA:

  • SOUR ALES
    • Oud Bruin, Red Flemish

5 Responses to Gli Stili

  1. Pingback: » Questione di Stile – La Bassa Fermentazione

  2. enzo says:

    Ciao, ho notato, controllando lo stile della Scottish Export, che nella vostra versione italiana, sono stati “tradotti” anche i valori stilistici. Se nella versione originale abbiamo un OG di 1040-1060, in quella italiana 1040-1050 addirittura a fronte di un srm 13-22 nella originale, in quella italiana è 10-19. Perché? Se la mia scottish, ha un FG 1012 per la versione originale è in stile; per la versione italiana no, visto che si parte da 1013…
    Saluti.

  3. enzo says:

    scusate, ma ho capito che ho confrontato due anni diversi! il 2015 americano e la vostra traduzione, che però probabilmente si riferisce ad un BJCP più vecchio. 2014?

    • Si Enzo la versione italiana (quella in parentesi nell’articolo) riportata qui non è quella americana aggiornata da poco, ma è la vecchia edizione.
      Tutti gli aggiornamenti (in inglese) li puoi trovare sempre in quest’articolo sotto la voce BJCP.
      Grazie e buona lettura

  4. Michele says:

    La versione aggiornata al 2015 dell guida BJCP dove si può trovare in italiano? ho cercato in rete ma non c’è nulla. Sarebbe bello avviare un progetto su un sito di crowdfunding per mettere insieme i soldi per tradurre la nuova guida e renderla accessibile a tutti gli appassionati, che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑