Beer Attraction

Published on febbraio 23rd, 2015 | by Il Birrafondaio

0

BIRRA DELL’ANNO 2015: ECCO TUTTI I VINCITORI

Come già anticipato nei giorni scorsi sabato sera si sono concluse le premiazioni per l’evento di Unionbirrai “Birra dell’anno 2015″ giunto alla X edizione che, grazie ad una giuria composta da 42 giudici nazionali ed internazionali, ha visto, nella cornice di RiminiFiera, una partecipazione di 500 persone accorse per assistere in diretta alla premiazione condotta da Lorenzo “Kuaska” Dabove.
Quest’anno è stato l’anno dei record infatti si è registrato un netto incremento dei birrifici partecipanti. Parliamo di 150 produttori per un totale di 820 birre, circa 200 in più dell´anno precedente.

La modalità del concorso prevedeva la premiazione in 26 categorie diverse tra le quali nominare 3 vincitori assoluti per ogni tipologia birraria per un totale di 79 riconoscimenti fra “oro, argento e bronzo più il riconoscimento di birrificio dell’anno”. Questi voti, una volta sommati, hanno fatto concorrere i partecipanti al voto finale volto ad ottenere anche il premio speciale “Birrificio dell’anno” che ovviamente è andato al produttore con la migliore sommatoria di punteggi nelle singole categorie.

Il dato incontrovertibile che emerge guardando i vari podi è che la geografia  birraria si è assestata sul Nord Italia con netta predominanza di Lombardia (21 Birre premiate) e Piemonte (16 Birre premiate)vincitrici del numero più alto di medaglie per regione. Al centro si registra un buon risultato per la Toscana mentre il Lazio è tenuto in vita da Birra Del Borgo. Il sud invece ha alzato l’asticella vedendo premiate, mai come quest’anno, tante realtà brassicole la maggior parte “neonate” ed alla prima esperienza. Tra le regioni più premiate spicca la Sardegna con qualche premio anche per Puglia, Calabria e Sicilia.

Ma veniamo ai risultati. Rullo di tamburi… Si aggiudica il titolo di BIRRIFICIO DELL’ANNO 2015: BIRRA DEL BORGO DI BORGOROSE (RI).

1378580_882885855065216_4500821289806670911_n

Ebbene quest’anno Leonardo Di Vincenzo è riuscito a scalzare, dopo la doppietta degli ultimi 2 anni, Teo Musso di Baladin ottenendo questo ambito premio cumulando, birra su birra, 2 Ori e 3 Argenti nelle singole categorie. Ottimo risultato considerando le 5 birre premiate su 7 presentate al concorso.

La giuria ha apprezzato principalmente quelle birre che da tempo provano a caratterizzare il nostro panorama brassicolo con caratteristiche tutte italiane, ad esempio quelle ottenute con l’utilizzo di mosti di vini, di castagne e l’uso di ingredienti e spezie locali.

Ma vediamo nel dettaglio tutti i risultati completi delle 26 categorie.

Cat. 1) Chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, “Italian Lager”
1° La Grigna – Birrificio Lariano
2° Underground – Argo
3° Brixia – Curtense

Cat. 2) Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, “Golden Ale”
1° Sunflower – Valcavallina
2° Nobile – Birra dell’Eremo
3° James Blonde – 100venti

Cat. 3) Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, “Kolsch”
1° Terzo Tempo – Argo
2° Prima Lux – Kamun
3° Hauria – Croce di Malto

Cat. 4) Ambrate e scure, alta e bassa fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione tedesca
1° Miss Kartola – Statale Nove
2° Schwarz – Elvo
3° Special Red – Anbra

Cat. 5) Bassa fermentazione, alto grado alcolico, d’ispirazione tedesca
1° HellerBock – Elvo
2° Falesia – Birrificio Lariano
2° J and B – Statale Nove

Cat. 6) Ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione anglosassone
1° Marvin – Geco
2° Babel English – Foglie d’erba
3° Meridiano Zero – Birra del Forte

Cat. 7) Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione anglosassone (IPA)
1° ReAle – Birra del Borgo
2° Nowhere – Gambolò
3° Mericana – A Magara

Cat. 8) Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione americana (APA)
1° Calibro 7  – Birra Perugia
2° Reale Extra – Birra del Borgo
3° Uill iu Bai – Ofelia

Cat. 9) Chiare e ambrate, alta fermentazione, alto grado alcolico, luppolate, d’ispirazione angloamericana
1° 22 La Verguenza – Menaresta
2° Hattori Hanzo – Mukkeller
3° 10000 – Math

Cat. 10) Scure, alta fermentazione, luppolate, d’ispirazione angloamericana
1° Non Assegnato
2° Bela Lugosi – Acelum
3° Darqside – Brew Bay

Cat. 11) Strong Ale d’ispirazione angloamericana
1° Daughter of Autumn – Retorto
2° Super Bitter – Baladin
3° Santa Giulia – PBC

Cat. 12) Scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione angloamericana
1° 27 – Math
2° Bart – Oldo
3° Magaria – A Magara

Cat. 13) Scure, alta e bassa fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana
1° Nautilus – Mezzavia
2° Hot night at the village breakfast – Foglie d’erba
3° Camoz – Via Priula

Cat. 14) Alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (Barley Wine)
1° Tensione Evolutiva – Birranova
2° Terre – Baladin
3° Xyauyù Kentucky – Baladin

Cat. 15) Birre con frumento maltato, di ispirazione tedesca
1° Weizen – Manerba
2° Weizen – Birra Elvo
3° BI Weizen – Birrificio Italiano

Cat. 16) Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione belga
1° Heaven and Hell – Birrone
2° San Lorenzo – MC77
3° Bianca Castione – Rolio

Cat. 17) Chiare, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
1° Mancina – Birra del Forte
2° Tripè – Lariano
3° Caliban – Endorama

Cat. 18) Scure, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
1° Regina del Mare – Birra del Forte
2° Magnus – Croce di Malto
3° Rebuffone – Manerba

Cat. 19) Spezie e cereali, alta e bassa fermentazione
1° Fleur Sofronia – MC77
2° Trisca – Tarì
3° Istadi – Terrantiga

Cat. 20) Affumicate, alta e bassa fermentazione
1° Xyauyù Fumè – Baladin
2° Smokin Joe – Birrificio Del DUcato
3° Darkside – Valcavallina

Cat. 21) Affinate in legno, alta e bassa fermentazione
1° Xyauyù Caroni- Baladin
2° Sedicigradi – Birra del Borgo
3° Frater Riserva 2013 – Stradaregina

Cat. 22) Birre alla frutta, alta e bassa fermentazione
1° Pink – MOA
2° Rubus – Birra del Borgo
3° Bloody Mario – Retorto

Cat. 23) Birre alla castagna, alta e bassa fermentazione
1° Norma – San Michele
2° La Brusatà – Aleghe
3° Castanea – Luppolajo

Cat. 24) Birre acide
1° Seta Sour – Rurale
2° Margose – Birranova
3° Nora Sour – Baladin

Cat. 25) Birre al Miele
1° Oasi – Rurale
2° Castana – Oltrepò
3° Mielika – Baladin

Cat. 26) Birre con mosto di uva, alta e bassa fermentazione
1° Equilibrista – Birra del Borgo
2° MBV – Aurelio
3° Filare – Pasturana

birradellanno2015-620x350

Tags: , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑