News

Published on agosto 8th, 2014 | by Il Birrafondaio

0

AssoBirra, tra maggio e agosto per gli italiani oltre 7 milioni di ettolitri di birra

ALE_2972a

Un fiume di birra attraversa l’Italia con l’arrivo della stagione calda. Secondo AssoBirra, infatti, tra maggio ed agosto nel nostro Paese se ne consumano tra 7 e 8 milioni di ettolitri, il 47% del totale annuo. In media ogni italiano, riferisce l’Associazione, durante l’estate ne berrà circa 13,5 litri.

Il meteo però rischia di frenare questa corsa: dopo un giugno soleggiato che ha favorito i consumi, le abbondanti piogge di luglio rischiano di frenarne le vendite. Ma, esattamente come il freddo, neanche il caldo troppo afoso “stimola” la voglia di birra.

Contrariamente a quello che si pensa – spiega Tommaso Norsa, presidente di AssoBirrase il caldo e l’umidità sono eccessivi, la bevanda regina diventa l’acqua minerale. I consumi di birra sono favoriti da un clima secco, con temperature comprese tra i 22 e i 30 gradi e una situazione di costante tempo bello. A queste condizioni gli italiani preferiscono il gusto amaricato del luppolo e le bollicine delle birra che contribuiscono al senso di appagamento della sete e danno una sensazione di freschezza. Confidiamo perciò in un agosto stabile per superare l’asticella ‘estiva’ degli 8 milioni di ettolitri”.

Birra in un frigorifero su due
Complici la crisi economica e il peso delle accise,
nell’estate 2014 si beve soprattutto in casa. Il 59,7% delle birre stappate da maggio a settembre (circa 4,9 milioni di ettolitri) proviene infatti dagli scaffali dei supermercati e degli ipermercati, o direttamente dai beershop specializzati. Finendo direttamente nel nostro frigo, dove, secondo la ricerca Astra/AssoBirra “Gli italiani e la birra”, la birra è la bevanda alcolica più presente: con il 48,9% delle preferenze, precede in questa speciale classifica il vino bianco (34,9%) e quello rosso (21,8%). Ancora più indietro le altre bollicine di spumanti, prosecchi e champagne (6,5%) e i superalcolici (4,9%).

7 italiani su 10 la preferiscono “chiara”…
La preferita? In generale, a maggior ragione d’estate, quella chiara, lager o pils, raccoglie i favori di 7 italiani su 10 (72,3%). Perché è quella che si inserisce al meglio in tutte le occasioni di consumo che hanno come minimo comun denominatore la tavola: la sua leggerezza (68 kcal in 200 ml, circa le stesse di un’analoga quantità di succo d’arancia, meno di un bicchiere di vino rosso o bianco, la metà di un qualsiasi soft drink) e il fatto di essere poco alcolicala rendono particolarmente indicata come aperitivo prima di cena, in accompagnamento al pasto di tutti i giorni, ottima con i crudi, le verdure, il pesce e le carni bianche.

Tags: , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑