News

Published on giugno 17th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

Gb, Il Telegraph racconta il meglio della craft beer italiana

Fino a qualche tempo fa, quando all’estero di pensava al meglio dell’agroalimentare italiano il primo pensiero era indirizzato al vino, il secondo alla pasta e il terzo probabilmente a formaggi e insaccati. Oggi qualcosa sta cambiando e ne è un chiaro esempio l’articolo che il quotidiano inglese Telegraph dedica alle birre italiane da provare per l’estate.

La scena della “craft beer” all’italiana è particolarmente vivace anzi, scrive , Adrian Tierney-Jones “è una delle più creative e avventurose d’Europa”. I birrai italiani non hanno paura di sperimentare, utilizzando spesso ingredienti e metodi di produzione inusuali anche a costo, a volte, di esagerare. Se è un dato di fatto che la birra italiana più esportata in Gran Bretagna rimane la Nastro Azzurro, la “rivoluzione craft” sta cominciando a lasciare il segno, soprattutto grazie ad alcuni dei birrifici più attenti ai mercati internazionali come Borgo e Baladin e a locali come L’Italian Job aperto da GiovannI Campari a Londra.

Ed ecco la Top 10 delle birre italiane presenti nel Regno Unito secondo l’esperto inglese: Cortigiana (Birra del Borgo), ReAle (Birra del Borgo), Via Emilia (Birrificio del Ducato), Tipopils (Birrificio Italiano), B Space Invader (Birrificio Toccalmatto), Re Hop (Birrificio Toccalmatto), Spaceman (BrewFist), Spaghetti Western (BrewFist), Xyauyù (Baladin), BeerBera (LoverBeer).

Questo il link all’articolo completo

colli bottiglia birra

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑