Curiosità

Published on settembre 15th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

Giappone, ritorna in edizione limitata la birra fatta con “ananas di mare”

La ricerca di nuovi sapori e aromi nel mondo della birra artigianale ha ben pochi limiti, lo sappiamo bene, anche se a volte la voglia di stupire supera ampiamente i confini del buonsenso. È secondo noi quanto accade in Giappone dove, scrive Japan Today, è arrivata sul mercato la Hoya Ale, una birra prodotta aggiungendo al mosto un brodo di “ananas di mare”, un piccolo invertebrato molto diffuso in alcune aree dei mari asiatici e abitualmente servito in molti ristoranti giapponesi e coreani.

Il suo sapore, riporta Wikipedia, fa pensare ad un pezzo di gomma immerso nell’ammoniaca, ma gli appassionati, che sono soliti consumarli crudi, ritengono che siano ottimi in abbinamento con il sakè.

La birra, prodotta dal distributore specializzato in frutti di mare Yamauchi, aveva fatto il suo esordio sul mercato nel 2010, ma in seguito ai terremoti e tsunami del 2011 che avevano distrutto l’area in cui venivano raccolti gli “ananas di mare” era stata sospesa.

Oggi Yamauchi ci riprova con un primo lotto composto da tremila bottiglie da 33cl, il cui costo è di poco inferiore ai 4,5 euro. Le prime mille bottiglie sono già state vendute, quindi se non volete perdervi questa “prelibatezza” vi consigliamo di andare a dare un’occhiata al loro sito.

hoyaalegiusta

Tags: , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑