Curiosità

Published on agosto 11th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

La Corea del Nord cerca investitori per aprire un nuovo birrificio da 500mila ettolitri

Siamo sicuri che prima o poi scopriremo che il leader nordcoreano Kim Jon Un è anche un finissimo homebrewer, oltre che detenere una serie di record sportivi e militari mai confermati fuori dai confini del suo Paese. Non c’è ambito o settore, secondo l’epica del regime, in cui il govane capo di Stato non raggiunga liveli di eccellenze e c’è da scommettere che la crescente attenzione al mondo della birra sia il primo passo verso la “scoperta” di un suo nuovo talento.

Pyongyang infatti è a caccia di investitori per la costruzione di un nuovo birrificio che sorgerà nella città portuale di Wonsan e a pieno regime dovrà arrivare a produrre 500mila ettolitri all’anno.

Certo si tratta di un investimento decisamente rischioso, sono in pochi quelli che vogliono fare affari con il volubile dittatore, ma anche dalle grandi prospettive di crescita. Il progetto, scrive l’agenzia Reuters, fa parte di pacchetto di iniziative che mirano a sviluppare il distretto di Wonsan-Kumgang, zona in cui il leader nordcoreano ha la sua residenza estiva, e prevede un investimento complessivo di 39 milioni di dollari. L’obiettivo, spiega all’agenzia il consulente Michael Spavor, è quello di creare un nuovo hub turistico nel Sud-Est asiatico che raccolga investimenti complessivi di circa 150 milioni di dollari.

6538671777_18216f0bfb_o

Tags: , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑