Interviste

Published on giugno 26th, 2015 | by Il Birrafondaio

1

L’altra metà del cielo: Elvira Ackermann racconta Le Donne della Birra

Si pensa spesso a quello della birra come un mondo prettamente maschile e forse, numericamente, è ancora così. Negli ultimi anni, però, si sta registrando un’inversione di tendenza: sono sempre di più le donne che scoprono e si innamorano alla nostra bevanda preferita e la presenza femminile tra gli appassionati e tra gli operatori è in aumento.

Di questo tema abbiamo parlato con Elvira Ackermann, presidente della neonata associazione Le Donne della Birra

L’idea è nata circa due anni fa, mentre la mia passione per la birra risale a qualche anno prima. Pur essendo tedesca, ho iniziato il mio percorso con il vino: sono sommelier dal 1995, ho lavorato e lavoro tutt’ora in questo settore. Quattro anni fa ho importato delle birre belghe e ne ho scoperto la meraviglia e la bellezza. In quel momento si è aperta la porta di un mondo magico, al quale mi sono appassionata sempre di più: ho cominciato a leggere, studiare e seguire dei corsi e circa due anni fa si è fatta strada l’idea dell’associazione. Ho pensato fosse strano che in Italia, dove esistono associazioni di donne del vino e perfino della grappa, non esistesse una realtà di questo tipo dedicata alla birra.

Allo stesso tempo ho notato come il numero delle donne appassionate di birra fosse in aumento, non solo a livello di consumo ma anche tra i professionisti del settore.

Quando abbiamo dato notizia della nascita dell’associazione ci hanno contattato moltissime donne legate a questo mondo, in tutti i suoi aspetti. Ci sono mastri birrai, produttori, titolari di pub, publican; ci sono migliaia di donne che sembrano quasi rimanere nascoste.

Il nostro obiettivo è quello di divulgare la cultura della birra tra le donne e farle conoscere.

Quali sono i vostri prossimi passi?

Siamo solo all’inizio. L’Associazione è stata presentata alla fine di maggio alla Reggia di Venaria (Torino) in occasione di Orti in Festival. Qui una delle socie fondatrici, Caroline Noel, ha presentato uno show-cooking tutto basato sulla birra e abbiamo brindato alla nascita di questa nuova realtà.

Quale è stata la risposta del pubblico in queste settimane?

 Estremamente positiva. Siamo rimaste stupite di quante mail, richieste e complimenti abbiamo ricevuto: in poche settimane il nostro gruppo su Facebook ha raggiunto i 700 iscritti e non siamo tutte donne. C’è grande interesse.

Allargando il campo all’universo femminile in ambito birrario, possiamo confutare con te un altro mito ovvero quello che esistano delle birre “da donna”?

Si, decisamente. Credo, come accade per il vino, che sia ovviamente necessario allenare il palato a gusti e aromi diversi. Si tratta di un percorso che ho fatto io per prima. Solo bevendo e scoprendo birre diverse si possono imparare ad apprezzare prodotti complessi e impegnativi.

A questo proposito tu hai una birra preferita?

 All’inizio apprezzavo soprattutto Weiss e Blanche, in generale birre non particolarmente amare e luppolate, ora posso dire che la mia grande passione sono le Trippel, ma mi piace ogni volta farmi stupire da qualcosa di nuovo.

 

 

Tags: , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



One Response to L’altra metà del cielo: Elvira Ackermann racconta Le Donne della Birra

  1. Arianna says:

    amo la birra per la sua varietà: per ogni stagione, situazione, cibo, umore c’è una birra giusta da abbinare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑