Curiosità

Published on luglio 6th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

Nuova Zelanda, in commercio il “birretanolo”: carburante derivato dalla birra

I neozelandesi ora potranno fare il pieno con un nuovo tipo di carburante il “birretanolo”, realizzato con i lieviti utilizzati per la produzione della birra. L’invenzione è del birrificio DB Breweries che sostiene di aver realizzato il primo biocarburante in commercio derivato dal processo produttivo della birra. In una dichiarazione diffusa ai media locali il portavoce del birrificio Sean O’Donnell ha spiegato: ” Stiamo aiutando i ‘kiwi’ – soprannome dei neozelandesi – a salvare il mondo facendo quello che a loro piace di più: bere birra”.

La prima fornitura da 300mila litri di “birretanolo”, ora in vendita attraverso la catena di stazioni di servizio Gull, è stata realizzata utilizzando 30mila litri di etanolo ottenuti da lievito che dopo il processo di birrificazione sarebbe stato utilizzato per alimentazione animale o buttato.

brewtroleum

Tags: , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista.
PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑