News

Published on giugno 7th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

“Pensa e bevi”: un gioco che ti fa scoprire te stesso e il mondo della birra artigianale

Un gioco di carte che ti guiderà in un percorso alla scoperta di te stesso, dei tuoi amici e del mondo della birra artigianale. Si tratta di “Thinking&Drinking” (Pensa e bevi) un nuovo gioco di carte creato da Jonathan e Nikki Cooper, una coppia formata da un giornalista ed una designer, e recentemente lanciato sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter.

Le regole di Thinking&Drinking sono semplici: il gioco si compone di sei mazzi da 54 carte, ognuna delle quali ha una domanda alla quale tutti i giocatori devono rispondere e l’indicazione di una birra artigianale prodotta in uno degli stati americani. Qualche sempio delle domande contenute nelle card:

Se smettendo di mangiare formaggio diventassi immortale lo faresti?

Quali sono le cinque cose senza le quali non ptoresti vivere?

Se potessi scegliere di incontrare una persona, vivente o meno, chi sarebbe?

Quale creatura mitologica vorresti esistesse veramente?

Risulta chiaro dal tenore delle domande, come spiega lo stesso Jonathan in un video, che l’obiettivo del gioco è quello di convincere le persone a dimenticarsi di email e messaggi e di concentrarsi sugli amici che ha intorno, di fornire argomenti di conversazione e di favorire la conoscenza reciproca. Allo stesso tempo i due creatori del gioco, grandi appassionati di birra, vogliono dare la possibilità ai giocatori di scorpire, card dopo card, oltre 300 diverse craft beer americane.

Un’idea interessante che ha convinto la comunità di Kickstarter a investire oltre 25mila dollari per consentire a Jonathan e Nikki di avviare la produzione di Thinking&Drinking.

thinkindrinking

Tags: , , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑