Curiosità

Published on aprile 22nd, 2015 | by Il Birrafondaio

0

Usa, il gusto della tua birra lo decidi con una bustina da tè

Se nei prossimi mesi vedrete qualcuno mettere una bustina da tè nella propria birra non pensate che sia impazzito, probabilmente è solo uno dei fan della “beer-bag” creata da Hop Theory, una start up americana che sta per lanciare sul mercato questo nuovo prodotto. All’interno dei sacchettini, in materiale completamente niodegradabile, sono infatti contenuti luppoli, aromi e spezie che, sostengono quelli di Hop Theory, trasformeranno in un paio di minuti la vostra lager conferendole odori e sapori tipici delle craft beer.

L’idea, in poco più di due settimane, ha raccolto oltre 20mila dollari sulla piattaforma di crowd funding Kick Starter, ma ha anche provocato accese polemiche tra gli appassionati di birra artigianale e tra i produttori di birra.

Non c’è dubbio che si tratti di una “scorciatoia” che difficilmente restituirà a chi la beve gusto, consistenza e aromi pari a quelli di una buona birra artiginale, ma l’idea è semplice e geniale e siamo certi conquisterà un buon numero di persone.

Il primo blend che Hop Theory intende lanciare sul mercato è una combinazione di luppoli cascade, buccia d’arancia e coriandolo. Ogni bustina consentirà di “aromatizzare” fino a quattro birre e potrà essere riutilizzata anche in momenti successivi conservandola in frigorifero.

Le prime “beer-bags” sarano pronte a luglio e una scatola da 12 costerà circa 15 dollari.

hop-theory

hop-theory2

Tags: , , , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑