Curiosità

Published on ottobre 27th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

Usa, la birra migliora le perfomance sessuali degli uomini?

Qualche mese vi avevamo raccontato attraverso un’infografica quanto una moderata quantità di birra potesse avere effetti benefici sul corpo umano. Secondo la teoria della sessuologa americana Kat Van Kirk, però, ci saremmo dimenticati un aspetto decisamente importante: la birra sarebbe infatti in grado di migliorare le performance sessuali degli uomini.

Lo scrive il New York Post citando il libro della dottoressa Van Kirk “The Married Sex Solution: A Realistic Guide to Saving Your Sex Life”, nel quale la specialista cita quattro diverse ragioni per le quali vale la pena bere un birra prima di fare sesso, ammesso che ci sia bisogno di una scusa per farlo.

Prendete ovviamente quanto vi raccontiamo con le dovute cautele e considerate che un’assunzione eccessiva di alcool difficilmente vi farà fare una bella figura, ma questo e quanto scrive la specialista americana.

Prima di tutto un consumo moderato di birra permette agli uomini di “durare più a lungo”: contiene infatti fitoestrogeni che, secondo alcune ricerche, ritardano il raggiungimento dell’orgasmo.

L’autrice consiglia poi di bere birre “scure” che contengono mediamente una maggiore quantità di ferro che aumenta la circolazione sanguigna nel pene regalando erezioni più intense.

La birra, come del resto confermano numerosi studi trai quali anche quello della Fondazione Ricerca e Cura Giovanni Paolo II, riduce inoltre il rischio di problemi cardiovascolari ed aumenta la resistenza e infine, grazie all’alto contenuto di probiotici e vitamina B favorisce un corretto funzionamento dell’apparato digerente rendendovi meno “pigri” soprattutto dopo cena.

drkat

Tags: , , , , , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑