News

Published on novembre 26th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

Birre estreme, Dogfish Head presenta la birra (analisi alla mano) “più luppolata” e amara di sempre

“Abbiamo creato un’altra birra fuori dagli schemi e sopra le righe”. Così Sam Calagione e quelli di Dogfish Head annunciano l’arrivo di una nuova birra prodotta dal birrificio americano. Questa volta si tratta, semplicemente, della “birra più luppolata mai documentata attraverso analisi scientifiche”.

Se mediamente una birra in stile Ipa si attesta tra i 40 e i 60 Ibu (la scala che identifica le unità di amaro) la nuova produzione del birrificio americano raggiunge i 658 Ibu, rendendo ogni sorso, “di un’intensità anormale”. Estrema anche la scelta del nome Hoo Lawd, (modo gergale di dire “Oh Dio”) che secondo Calagione deriva dalla reazione automatica di chi ne beve il primo sorso. A rendere amarissima e “super-luppolata” questa birra è un luppolo sperimentale, “Alpha Beast” utilizzato insieme a Simcoe, Warrior e Amarillo.

Molti appassionati potrebbero contestare il titolo che quelli di Dogfish si sono auto-attribuiti, citando ad esempio la 1000 Ibu di Mikkeller, ma Calagione e i suoi hanno la risposta pronta: “Mentre altre fantastiche birre super luppolate hanno dichiarato di aver raggiunto gradi Ibu teoricamente più alti, la nostra Hop Lawd ha ottenuto una conferma scientifica e documentata da due diversi laboratori che si tratti della birra più luppolata mai messa in commercio”.

dogfishhoolawd

Tags: , , , , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑