Senza categoria

Published on febbraio 24th, 2015 | by Il Birrafondaio

0

Microbirrifici, Cna: i numeri aggiornati sul mondo della craft beer italiana e il testo della proposta di legge

Nelle ultime settimane avevamo provato ad aggiornarvi sugli ultimi dati relativi alle dimensioni e ai numeri raggiunti dai microbirrifici italiani. Dati non sempre in linea gli uni con gli altri, ma tutti significativi nel registrare una costante e rapida crescita del numero di piccoli e piccolissimi produttori di birra artigianale nel nostro Paese.

Domenica inoltre avevamo cercato di fornire un quadro della proposta di legge avanzata da UnionBirrai per sostenere questa tendenza e ridefinire il contesto normativo con il quale i microbirrifici si devono confrontare quotidianamente.

Oggi, rientrati dalla faticosa ma per noi certamente positiva esperienza a Beer Attraction, proviamo a fare il punto sui due temi, grazie ad alcuni importanti aggiornamenti diffusi dalla Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa (Cna).

Partiamo dai numeri, che consentono di delinerare un identikit piuttosto preciso del profilo del produttore di birra “tipo”: giovane, con un’impresa di piccole dimensioni, grande attenzione alla qualità e ai mercati internazionali.. Secondo la scheda elaborata da Cna le imprese del settore sono arrivate a quota 875 e nella produzione sono impiegate circa 1300 persone, mentre l’indotto ne genera più di quattromila. Come già messo in luce da precedenti analisi, l’età media degli imprenditori è molto bassa, compresa soprattutto nella fascia tra i 30 e i 35 anni. Il fatturato complessivo del settore è di circa 120 milioni di euro e l’export raggiunge il 10% della produzione. Inoltre il 46% dei microbirrifici non raggiunge i 100 mila euro di fatturato e solo il 12% supera gli ottocentomila.

Numeri interessanti che si accompagnano, e l’abbiamo potuto verificare di persona nel corso del lungo weekend di Rimini, ad una passione e ad una voglia di migliorarsi e di stupire altamente contagiose.

Questa carica si scontra però spesso con un contesto burocratico e normativo capace di creare non pochi problemi, come ci hanno confermato molti produttori nel corso di Beer Attraction. UnionBirrai e Cna hanno provato ad affrontarli attraerso una proposta di legge che riscriva almeno una parte delle regole del gioco. Ve ne avevamo anticipato i contenuti nel corso della manifestazione romagnola e oggi vi diamo la possibnilità di leggerne il testo integrale, pubblicato da Cna sul suo sito.

La presenza di rappresentanti politici di maggioranza e opposizione alla presentazione di domenica ci fa sperare che quella proposta riesca a farsi strada fino ad arrivare nelle aule del Parlamento.

Per quanto ci riguarda continueremo a seguire la questione con grande attenzione, cercando di aggiornavi costantemente sulle novità.

Daticnamicrobirrifici

Tags: , , , , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑