Senza categoria

Published on settembre 29th, 2016 | by Il Birrafondaio

0

Report AssoBirra: riparte il consumo di birra in Italia. Continua la crescita dei microbirrifci

Come vi avevamo anticipato oramai qualche settimana fa, in Italia i consumi di birra sono tornati a crescere in maniera significativa, e con essi il numero di microbirrifici e la quota di birra prodotta da questi ultimi.

Uno scenario fotografato dal Report AssoBirra, che analizzeremo in questi giorni e sul prossimo numero del Birrafondaio.

L’analisi dell’associazione confindustriale mostra in settore che riparte, ma non dal punto di vista occupazionale, che vede crescere l’export, ma anche il saldo negativo della bilancia commerciale.

Nel 2015 i consumi della birra in Italia sono stati pari a 18.726.000 ettolitri: quasi 1 milione di litri in più rispetto ai 17.755.000 del 2014. Il consumo pro capite si è attestato a 30,8 litri rispetto ai 29,2 litri del 2014. Se però si considera il trend storico, si vede come i consumi di birra in Italia presentino da un decennio un andamento sostanzialmente piatto: nel 2007 il consumo pro capite annuo aveva toccato il valore record di 31,1; con l’inizio della crisi economica nel 2008 quel valore non è stato ancora recuperato. In ambito europeo, poi, il nostro Paese insieme con la Francia continua ad occupare l’ultimo posto nella graduatoria dei consumi, con un valore pari a meno della metà della media Ue (quasi 70 litri) e da 3 a 5 volte inferiore a quello dei paesi in testa alla classifica: Repubblica Ceca (143 litri), Germania (107), Austria (105), Irlanda (81).

Dal punto di vista dell’occupazione, la filiera è ferma da tre anni, ma l’unico dato positivo arriva dalla vitalità dei microbirrifici. Nel 2015 l’occupazione complessiva nella filiera birraria è stata di 137.000 unità, con un calo del 5% rispetto al 2012.

Arriviamo quindi ad analizzare i dati che a noi interessano, quelli dei microbirrifici, dove la crescita non si ferma: nel 2015 siamo arrivati infatti a quota 674 produttori dotati di impianto proprio (sono escluse le beerfirm) che nel complesso hanno immesso sul mercato 438.000 hl  di birra (grado plato medio 14), pari al 2,8% del totale nazionale (compreso l’11% stimato di export) e dato lavoro a quasi 2.500 persone.

Numeri ancora non certo eclatanti, ma significativi per un movimento che continua non solo a crescere, ma anche ad evolversi.

birra-bottiglie-2

Tags: , , , , , , , , ,


About the Author

è un portale di informazione a 360° sul mondo della birra artigianale. Notizie quotidiane su questo mondo, eventi, homebrewing, approfondimenti e tanto altro ancora attraverso il nostro sito, i nostri social e soprattutto sulla nostra rivista. PROSIT!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑